Dentista per neonati

Come prendersi cura dei denti del vostro bambino da neonato a 6 anni?

 Dentista neonati

Dentista neonati

Pensaci già durante la gravidanza

E’ importante pensare  alla salute orale del vostro bambino sin dalla gravidanza. Prima che i suoi denti spuntino, certi fattori possono influenzare la loro futura salute e il loro aspetto. Puoi andare alla pagina dedicata alla gravidanza cliccando qui o continuare a leggere di seguito se sei gia’ mamma.

I primi denti spuntano a sei mesi; le normali operazioni di igiene orale, come lavarsi i denti e passare il filo interdentale, non sono necessarie per i neonati. Tuttavia i neonati hanno altri bisogni legati alla igiene orale che ogni genitore dovrebbe conoscere. Tra questi prevenire le carie e assicurarsi che ricevano abbastanza fluoro.

Istruzioni di igiene orale domiciliare e alimentari per le future  giovani mamme per migliorare l’ igiene orale del nascituro:

• Pulire periodicamente le arcate dentarie, anche prive di dentini, dei neonati, con garza inumidita e continuare con l’ eruzione dei primi dentini. Questo aiuta il bambino ad abituarsi già molto piccolo ad avere la bocca pulita e avrà beneficio in questo.
• Evitare di somministrare bevande zuccherate al bambino per farlo stare tranquillo e tanto meno inzuppare nel miele il ciuccio. Oltre ad innescare un meccanismo di pianto per richiesta, causa per il tempo protratto della somministrazione, demineralizzazioni e carie gravi con perdita prematura dei denti. ( s. da biberon).

• Non assaggiare con lo stesso cucchiaio le pappe del bambino, ne pensare di disinfettare il ciuccio accidentalmente caduto a terra, mettendolo nella propria bocca. Il cavo orale del neonato inizialmente è sterile, non colonizzato da microrganismi… che sarebbero trasmesse direttamente da madre a figlio con queste errate abitudini. ( molta importanza ha l’igiene orale della madre per ridurne la carica batterica).

• Aiutare i bambini nella pulizia dei dentini, soprattutto bambini molto piccoli di età • Dopo l’ eruzione dei primi dentini, Pulire tutte le superfici dentarie del bambino secondo le indicazioni del dentista (clicca qui per vedere i consigli), dapprima senza l’uso del dentifricio, che può risultare non piacevole al bambino. In secondo momento con un poco di dentifricio solo per far apprezzare al bambino la sensazione di freschezza.
• Attenzione Non far ingerire il dentifricio, potrebbe dare problemi gastro-intestinali. Per rendere divertente, questo momento, Il bambino può lavare i denti della mamma e poi la mamma laverà i dentini al bambino. In seguito, il bambino si laverà da solo i denti e il genitore lo controllerà dopo, ritoccando se necessario.
• In commercio vi sono diversi dentifrici appropriati al bambino, per contenuto di fluoro e gusto (menta, fragola, chiewingum, etc.. ). Non sottovalutare questo punto, sceglierlo secondo le preferenze organolettiche del bambino. Anche gli spazzolini sono sempre più colorati e con personaggi dei cartoon , in modo da far sembrare il momento di lavarsi i denti un momento di gioco.
La prima visita dal dentista dovrebbe essere verso i 3/4 anni. Il dentista controllerà lo sviluppo armonico e stato del cavo orale. Lo smalto dei denti appena erotti, non è completamente mineralizzato e presentano per cui un alta cario recettività. Inoltre molte patologie sistemiche ( es. la celiachia) sono caratterizzate da demineralizzazione dei tessuti duri dentali, che richiedono un attenzione preventodontica precoce e molto attenta.
In questo modo il bambino si abituerà precocemente all’ ambiente odontoiatrico, evitando così l’ insorgenza di futuri interventi invasivi e l’ insorgere di ansie e fobie future. Il bambino imparerà progressivamente l’ importanza dei propri dentini e la necessità di pulirli dopo aver mangiato, rientrando come un abitudine di tutti i giorni, senza sembrare un compito doveroso. Mai dire ad un bambino di andarsi a lavare i denti che poi va a letto… questa non è un associazione positiva, perché già di solito non si lava i denti volentieri, ma tantomeno vuole andare a letto, se poi ha anche paura del buio …. non si laverà i dentini.
Meglio associarlo ad un associazione (rinforzo) positiva come per esempio a qualcosa che gli piace… giocare alla wii , o fare un gioco insieme.

Consigli d’igiene alimentare:

• prediligere alimenti ad alto contenuto di fluoro :

  1. a. Acque confezionate (se non menzionato sull’ etichetta il contenuto di fluoro è inferiore a 1 mg per litro) già bere 1 litro di acqua al dì apporterebbe il giusto apporto giornaliero di fluoro.
  2. b. Pesce
  3. c. Omogeneizzati e pasti industriali
  4. d. Pollo
  5. e. Tè
  6. f. Latte materno (fluoro 0.01ppm)
  7. g. Latte artificiale , attenzione la concentrazione di fluoro può essere elevata fino a 0.75ppm( utilizzare acque a basso contenuto di fluoro < 0.5 ppm)
  8. h. Latte e Formaggi
  9. i. Frutta e verdura

• Evitare frequente assunzione nell’ arco della giornata di carboidrati fermentabili ( patatine, pane, paste, merendine confezionate)
• Evitare frequente assunzione:Merendine energetiche durante l’attività sportiva e ricreativa
• Limitare l’ assunzione di bevande zuccherate , succhi di frutta, aranciate e thè zuccherati a merenda
• Limitare l’ assunzione di cibi a ricco contenuto di carboidrati e zuccheri ( dolci) ai soli pasti principali
• Limitare l’ assunzione di cibi ai 3 pasti principali 8 colazione, pranzo e cena ) e 2 secondari ( merenda mattutina e pomeridiana).
• Durante le 2 merende prediligere alimenti: latte e un frutto.
• Durante il giorno e i pasti bere molta acqua