Procedura di sterilizzazione

Procedura di sterilizzazione

STERILIZZAZIONE

L’orgoglio maggiore dello studio è la grande attenzione che viene riposta alla sterilizzazione di tutto lo strumentario che non è monouso.

Molti materiali come pennellini, lame dei bisturi, bicchieri, vassoi ecc. sono monouso e vengono gettati nei “rifiuti speciali” dopo il loro utilizzo.

Gli strumenti e i materiali “tecnologicamente più evoluti”, come strumenti chirurgici, frese in tungsteno e i trapani vengono sterilizzati.

Sterilità è un concetto molto più severo di disinfezione perché prevede la totale eliminazione di qualsiasi residuo organico e addirittura delle “spore” cioè forme particolari in cui si trasformano alcuni funghi per sopravvivere.
La sterilizzazione si raggiunge con un lungo processo che ha al suo centro l’utilizzo di una autoclave, esattamente come nelle grandi strutture ospedaliere, che provvede a uccidere qualsiasi microrganismo ad alte temperature (135 gradi) e ad alte pressioni.

Protocollo operativo della sterilizzazione dello studio

La procedura di sterilizzazione si sviluppa nei seguenti processi:
24.sterilizzazione1.jpg (full) 1) Consegna del materiale sporco

25.sterilizzazione2.jpg 2) Decontaminazione in disinfettante chimico

18.sterilizzazione_5.jpg (full) 3) Lavaggio

17.sterilizzazione_3.jpg (full) 4) Disinfezione in ultrasuoni

20.sterilizzazione_7.jpg (full) 5) Detersione e asciugatura

21.sterilizzazione_9.jpg (full) 6) Imbustatura

22.sterilizzazione_10.jpg (full) 7) Sterilizzazione in autoclave

23.sterilizzazione_11.jpg (full) 8) Stoccaggio